fbpx
  • Mer. Ott 27th, 2021

[ On/off ]

DiAndrea De Leo

Lug 16, 2021
  1. L’interruttore.

Produco e lavoro negli eventi da oltre 30 anni.

 Ho supportato molti altri professionisti e società a realizzare centinaia di eventi in tutto il mondo.

In altre parole, ho contribuito ad unire migliaia di persone durante tutta la mia carriera professionale.

 L’anno scorso, in 24 ore, tutto si è fermato per noi organizzatori di eventi e abbiamo perso tutti il lavoro o abbiamo dovuto spostare i nostri eventi sull’ online.

 In entrambi i casi, è stato un grande shock per la nostra vita professionale e personale, e temo che potrebbe non essere così facile per noi “tornare alla normalità” così rapidamente come tutti speriamo.

 Intanto, ciò che non sono più disposto ad accettare è che si aspetti il vaccino come se fosse il nostro interruttore on / off.

 Logicamente ha un senso.

Me lo sono anche ripetuto più volte quando in alcuni giorni mi sentivo meno forte e cedevo alla stanchezza e allo sconforto.

 Ma ora che il vaccino è arrivato, e si comincia ad intravedere la luce in fondo al tunnel, se devo essere completamente onesto, non credo che si tratti solo di una questione di interruttore.

2. Il Fallimento

Mi confronto ogni giorno con i Professionisti del settore ed i clienti, e so che molti hanno la mia stessa prospettiva.

 Forse siamo solo spaventati, o forse troppo orgogliosi, per ammetterlo.

 Ho paura per la mia attività, ho paura per i miei compagni di squadra. Ho paura che in qualche modo potrei essere responsabile di non riuscire a farcela, nonostante ci abbia messo l’anima.

Sono consapevole che il mio fallimento sarà anche il loro fallimento.

 Oggi sto cercando di lavorare su questo e trovare un modo per far uscire me stesso da questa nuova paura. 

 3. Camminare sullo stesso lato.

Alla maggior parte di noi ci vorrà del tempo per riabituarsi a stare in gruppo con altre persone. 

 Capita a volte di non sentirmi a mio agio a camminare sullo stesso lato della strada con le altre persone, in questo momento. 

 Dobbiamo provare a rilassarci e iniziare a riprendere confidenza anche solo in questo.

Una persona che recentemente mi aveva intervistato mi ha chiesto come poter riprendere a fare gli eventi nel 2021.

In quale modalità, con quale approccio, intendo.

 “Usiamo il maggior numero possibile di luoghi all’aperto”, gli ho risposto – ” Cerchiamo di non fare concerti con folle schiacciate contro un palco “.

 Non ammassiamo le persone in locali chiusi a prescindere dalle dimensioni degli stessi.

 Ma per creare un ambiente che sembri abbastanza sicuro da attirare i partecipanti , dovremo andare ben oltre. 

 Qualsiasi aspetto dell’evento dovrebbe essere progettato con cura tenendo a mente la sicurezza e il benessere dei partecipanti. 

E deve essere comunicato in modo autentico : è qui che penso che vedremo uscire la maggior parte della creatività dal nostro settore.

 Check-in senza contatto, test COVID mobili / passaporti vaccinali, esenzioni di responsabilità, utilizzo di bracciali RFID per aiutare a gestire la tracciabilità dei contatti, la gestione del protocollo del personale e del fornitore, ecc. 

 Il modo in cui sapremo muoverci influenzerà sicuramente i nostri eventi in futuro, quando questi riprenderanno.

 4. Condividere ed informarsi.

Una cosa essenziale è che ci piace parlare del nostro lavoro.

Questo crea rapidamente tendenze e condivisione in tutto il settore. 

Ciò tornerà utile in questo momento poiché contribuirà a capire ciò che funziona e ciò che invece è da reinventare. 

Io cercherò e mi informerò su Instagram, qui su LinkedIn, e su altre piattaforme di social media per raccogliere idee da altri Produttori di eventi.

 Ho sempre cercato di confrontarmi con altri leader del nostro settore e continuerò a scrivere e leggere il più possibile. 

 Acquisire conoscenza è una tattica incredibilmente potente per sopprimere la paura.

 Siamo tutti spugne per nuove idee in questo momento. 

Lascia un commento